immobiliare Spalti

case e mercato immobiliare all'isola d'elba

Confedilizia sul Dl Stabilità: tasse da 45 miliardi in tre anni sul mattone

rio nell'elba

 

La pressione fiscale sulla casa rende insostenibile il semplice possesso, blocca il mercato delle locazioni e delle compravendite e l’investimento nell’immobiliare. La stessa strategia del Governo, con la cancellazione dell’Imu sull’abitazione principale a fronte dell’introduzione della Tasi e dell’incremento inevitabile della stessa Imu, punta a un aumento del gettito complessivamente considerato di provenienza immobiliare, che potrebbe raggiungere i 45 miliardi nel triennio 2012-2014. Contro questa prospettiva sono schierate le associazioni della proprietà, in particolare Confedilizia, che domani, giovedì 21 novembre, a Roma (sala del Tempio di Adriano in Piazza di Pietra), a partire dalle 11 darà vita a un libero dibattito tra cittadini e istituzioni: si alterneranno al microfono esponenti del Parlamento, del Governo e di organizzazioni, di Confedilizia e singoli proprietari di casa.

 

Del resto i numeri parlano chiaro: le tabelle predisposte dall’Ufficio Studi della Confedilizia illustrano l’aggravio di tassazione abbattutosi sui proprietari di casa a partire dal 2012, primo anno di applicazione – nell’ambito della versione sperimentale dell’Imu – dei moltiplicatori catastali previsti dalla manovra Monti, per i quali la stessa legge istitutiva prevedeva che avessero un carattere di provvisorietà. Fino al 2011, infatti, l’Ici era applicata su una base imponibile che era di gran lunga inferiore rispetto a quella adottata a partire dal 2012. L’abnorme aumento della base imponibile catastale dato dall’utilizzo dei moltiplicatori Monti, ha provocato – nel solo anno 2012 – il versamento da parte dei proprietari di casa di maggiori imposte per 14,5 miliardi di euro rispetto al 2011 e di ulteriori 10,8 miliardi di euro nel 2013, sempre rispetto al 2011, per un
totale di 25,3 miliardi.

 

 

Nel 2014, se il disegno di legge di stabilità non sarà modificato, le maggiori imposte dovute potranno variare – per effetto del combinato disposto della reiterata applicazione dei moltiplicatori Monti e dell’introduzione della Tasi – da un minimo di 39,9 miliardi a un massimo di 45,2 miliardi, in ragione delle aliquote che saranno applicate dai singoli Comuni. Per il Presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani: «Il mercato immobiliare è in piena sofferenza e questo condiziona la ripresa. Siamo l’unico Paese che proprio per questo non l’ha agganciata. Ove l’immobiliare cresce, la ripresa è già da tempo partita. La proprietà edilizia ha corrisposto in tre anni 53 miliardi di euro e la legge di stabilità prevede che ne paghi, nel solo 2014, 23,8 nel caso, del tutto improbabile, che tutti i Comuni applichino l’aliquota minima del’Imu-bis, e addirittura 29,1 nel caso in cui i Comuni applichino l’aliquota massima. Le maggiori imposte relative agli anni 2012-2014 per effetto dei moltiplicatori Monti e dell’istituzione dell’Imu-bis ammonterebbero a 39,9 miliardi nell’ipotesi minima e a 45,2 miliardi nell’ipotesi di applicazione
dell’aliquota massima da parte dei Comuni. E’ indispensabile una decisa inversione di tendenza, con un ritocco – perlomeno – dei moltiplicatori Monti e il ripristino della Service tax decisa dal Governo il 28 agosto, al posto del’Imu-bis prevista invece dalla legge di stabilità, sempre basata sui moltiplicatori Monti».

fonte: il sole 24 ore.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il novembre 20, 2013 da in fiscalità immobiliare con tag , , .

Archivio

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: